Dopo oltre un anno, cominciamo a fare i conti anche in termini di salute mentale, con l’impatto che ha avuto la pandemia su di noi.

Per i bambini, vedremo tra qualche tempo, quali saranno le conseguenze a lungo termine di restrizioni, isolamento e DAD sulla loro crescita, ma sugli adolescenti sappiamo già oggi che sono aumentati gli atti di autolesionismo e i tentativi di suicidio (dati diffusi dal Garante dell’Infanzia e adolescenza Carla Garlatti e dati raccolti dall’Ospedale pediatrico Bambino Gesù):

durante questo periodo di stravolgimento mondiale, i giovani hanno sviluppato stanchezza cronica, demotivazione allo studio, tristezza, appiattimento dell’affettività o maggiore irritabilità e, nelle forme più importanti, depressione del tono dell’umore, ansia, attacchi di panico, irrequietezza, impulsività e, nei casi estremi, disturbi di tipo psicotico (per approfondire https://www.dors.it/page.php?idarticolo=3548).

Senza ombra di dubbio gli adolescenti sono la categoria più colpita dalla pandemia.

Purtroppo, ogni volta che si parla della situazione psicologica dei ragazzi, i commenti sono davvero deprecabili: è una gara a chi sta peggio, in cui i cosiddetti adulti, pretendono il primato dell’attenzione, minimizzando e svalorizzando l’esperienza dei nostri giovani.

Secondo l’opinione diffusa, se gli adolescenti ora stanno pagando il prezzo più alto in termini di salute mentale, è solo colpa loro, quindi, in seconda istanza, delle loro famiglie: chi soffre davvero, secondo il popolo dei social e dei bar, sono solo gli anziani o gli adulti “produttivi”.

La verità è che le cause di questo grave malessere, non sono da ricercare nelle carenze educative familiari, ma riguardano con le caratteristiche neurobiologiche del cervello umano, durante quello specifico momento del nostro sviluppo: l’adolescenza non è un passaggio tra la vita infantile e quella adulta solo in senso filosofico o figurato, ma è qualcosa di concretamente determinato.

Grazie agli studi di neurobiologia e neurofisiologia, sappiamo che un cervello tra la pre-adolescenza e fino ai venti-venticinque anni, subisce grandi trasformazioni strutturali, a causa dei fenomeni della “potatura sinaptica” e della “mielinizzazione”:

vengono concretamente eliminate il 50% delle connessioni sinaptiche, che si sono formate durante l’infanzia, selezionando quelle maggiormente utilizzate (più i circuiti vengono attivati/usati, più si rafforzano, meno sono utilizzati, più probabilmente vengono potati in adolescenza) e contemporaneamente la mielina quasi raddoppia, rendendo più rapida la propagazione dei messaggi nervosi. Aggiungiamo che, il cervello degli adolescenti è caratterizzato da una maggior attività nelle aree limbiche, e quindi le loro emozioni sono più intense, esplosive e altalenanti.

Questi cambiamenti cerebrali spingono gli adolescenti all’esplorazione creativa, al coinvolgimento sociale e alla ricerca di novità, attività cessate nel lockdown e che si sono ridotte al nulla, con la mancata riapertura di scuole e attività sportive e culturali.

 

Questa grande plasticità cerebrale, costituisce non solo un’opportunità, ma anche una grande fragilità e vulnerabilità: il cervello adolescente è particolarmente sensibile agli stress, di qualsiasi natura, fisici, tossici, psicologici e relazionali, che possono molto più facilmente produrre effetti negativi, rispetto ad un cervello adulto, più strutturalmente stabile.

Alla luce di queste informazioni scientifiche, è chiaro perché questa situazione ha rappresentato e sta rappresentando una prova drammatica per la crescita dei nostri ragazzi.

Proviamo a ricordarci davvero di come eravamo e proviamo a stare loro accanto, perché il nostro comportamento nei loro confronti può fare tanto, in termini di protezione e cura: non dimentichiamoci che anche noi siamo stati adolescenti e che loro sono il nostro futuro.

Non esitate a chiedere aiuto come genitori o a chiederlo per i vostri figli!

Riprendono i corsi di massaggio infantile!

riducendo il numero dei partecipanti, per aumentare la distanza, ci riprendiamo un po’ di socializzazione

IN TUTTA SICUREZZA

iscrizioni ENTRO venerdì 4 SETTEMBRE 2020

 

a NONE, presso la sede dell’Arca di Nonè, via San Rocco 1, inizio martedì 8 settembre ore 10,00

Il costo del corso è di 60 € per ogni coppia mamma-bebè (tariffa agevolata Arca)

 

a TORINO, SAN SALVARIO, presso Relazioni Positive, via silvio Pellico 27, inizio mercoledì 9 settembre ore 10,00

Il costo del corso è di 80 € per ogni coppia mamma-bebè

 

Il corso di massaggio infantile consiste in 4 incontri della durata di un’ora e mezza ciascuno con  CADENZA SETTIMANALE

La tariffa comprende: materiale didattico, dispense, sequenza massaggi in cartoncino, traversine impermeabili, utilizzo dell’olio di mandorla biologico spremuto a freddo, coffee-break/merenda

 

I CORSI VERRANNO ATTIVATI CON UN MINIMO DI 2 ISCRITTI e UN MASSIMO DI 4

 

Gli incontri sono rivolti a genitori con bambini al di sotto dei 12 mesi e propongono:

• Apprendimento pratico della sequenza completa dei massaggi A.I.M.I
• Apprendimento dei suoi benefici
• Insegnamento delle tecniche del rilassamento (“tocco dolce” e “tocco di rilassamento” )
• Insegnamento di modalità che possono dare sollievo al bambino che soffre di stipsi, meteorismo, coliche e pianto.
• Discussione, condivisione e confronto tra genitori di temi particolarmente cari a mamme e papà (capricci, alimentazione, separazione e inserimento al nido, etc.)
• Momenti di riflessione sul legame genitori-bambino
• Momenti di riflessione sull’importanza della comunicazione non verbale e del contatto

 

ISCRIZIONI:

WhatsApp 347 107 4314  oppure  elena.sardo@aimionline.it.it

COME SI FA A FAR DURARE UNA RELAZIONE?

nuovo appuntamento con l’APERICENA CON LA PSICOLOGA

organizzato da OneParent Piemonte

Alla ricerca dei motivi che hanno fatto naufragare il nostro amore, è più facile fare l’autopsia della coppia che scoppia  e con più fatica ci chiediamo come si può fare a far durare una relazione: preferiamo pensare che sia un mito irraggiungibile o qualcosa di innaturale!

In questa serata proveremo, invece, a capire insieme se esistono delle buone prassi, che ci aiutino a vivere “insieme per sempre, felici e contenti”, ma soprattutto evitare di diventare dei monogami seriali, nell’infruttuosa ricerca della felicità a due.

 

Fai parte di un’associazione? Gestisci un nido o uno spazio ricreativo? Oppure hai un gruppo di amici e vi piace confrontarvi sulle tematiche psicologiche? Siamo disponibili ad organizzare incontri a tema per associazioni e gruppi, anche presso il mio studio (capienza massima 18 persone). Non esitate a contattarmi per informazioni e costi al 347 10 74 314  oppure tramite email elena.sardo@relazionipositive.it

corso di massaggio infantile di MAGGIO 2020 in collaborazione con l’ARCA di NONÉ

iscrizioni ENTRO il 30 APRILE 2020

il corso di massaggio infantile consiste in 5 incontri della durata di un’ora e mezza ciascuno con CON CADENZA SETTIMANALE

L’ultimo incontro si farà SABATO 30 MAGGIO per favorire la partecipazione dei papà

Il costo del corso è di 50 € per ogni nucleo famigliare  e comprende: materiale didattico, dispense, sequenza massaggi in cartoncino, traversine impermeabili, utilizzo dell’olio di mandorla biologico spremuto a freddo, coffee-break/merenda

Chi parteciperà al corso di massaggio potrà frequentare lo spazio gioco dell’Arca gratuitamente per il mese di Giugno

 

IL CORSO VERRÀ ATTIVATO CON UN MINIMO DI 4 ISCRITTI e UN MASSIMO DI 10

 

Gli incontri sono rivolti a genitori con bambini al di sotto dei 12 mesi e propongono:

• Apprendimento pratico della sequenza completa dei massaggi A.I.M.I
• Apprendimento dei suoi benefici
• Insegnamento delle tecniche del rilassamento (“tocco dolce” e “tocco di rilassamento” )
• Insegnamento di modalità che possono dare sollievo al bambino che soffre di stipsi, meteorismo, coliche e pianto.
• Discussione, condivisione e confronto tra genitori di temi particolarmente cari a mamme e papà (capricci, alimentazione, separazione e inserimento al nido, etc.)
• Momenti di riflessione sul legame genitori-bambino
• Momenti di riflessione sull’importanza della comunicazione non verbale e del contatto

FRATELLINI E SORELLINE SONO I BEN VENUTI!

ISCRIZIONI  al 347 107 4314 anche WhatsApp oppure elena.sardo@aimionline.it.it

 

IDEA REGALO DI PASQUA!

 

TRA FALSI MITI E REALI POTENZIALITÀ

una serata alla scoperta di questa tecnica vecchia come l’Umanità

con l’obiettivo di sfatare le leggende metropolitane e le mistificazioni che la riguardano e scoprire come funziona davvero e come può essere utile al nostro benessere.

Durante la serata verranno proposte attività pratiche ed esperienze per chi ha voglia di mettersi in gioco.

quota d’iscrizione 10€ con aperitivo

Iscrizioni entro giovedì 6 febbraio via WhatsApp al 3471074314 (è possibile pagare con Satispay)