genitoricrescono

Sono ormai passati diversi anni, dalla prima volta che ho letto un articolo su genitoricrescono.

Ero una neomamma alle prese con una bimba che non dormiva e alla ricerca di un confronto sulla genitorialità che non fosse partigiano e mi ero ritrovata in un luogo virtuale in cui chi scriveva mi sembrava equilibrato e realista.

Nello stesso periodo mi ero ritrovata in un gruppo minuscolo su Facebook in cui si discuteva di tutto di più, dove l’essere genitori era il pretesto per cominciare scambi su politica, filosofia e cultura e lì ho “conosciuto” Serena.

Le nostre visioni erano spesso convergenti e quando non lo erano, era un piacere leggere il suo pensiero…finchè un giorno della primavera del 2013 non mi ha chiesto di scrivere per loro.
Vi confesso che ho sempre l’ansia da prestazione quando devo scrivere per loro, in parte perchè il livello dei loro collaboratori è davvero alto (e se girate un po’ per il blog potete facilmente rendervene conto), e un po’ perchè Serena ha deciso che le piace il mio entrare a gamba tesa su certi temi e il cercare di abbattere le rigide prese di posizione sulla genitorialità che sembrano andare di moda oggi.

Scrivere per loro mi ha fatto vincere in parte le mie insicurezze di “scrittrice” e mi ha fatto pensare che forse, un angolino tutto mio per scrivere, potevo averlo anch’io….quindi è anche merito (colpa) loro se esiste Relazioni Positive 😛

Se avete voglia, qui trovate il mio contributo di oggi per genitoricrescono, sul ruolo dei nonni http://genitoricrescono.com/ruolo-nonni-oggi/

 

(se volete leggere i miei vecchi articoli su genitoricrescono, qui trovate l’elenco completo http://relazionipositive.it/elena-sardo-psicologa/)

 

Leave a Reply

Rispondi